info@condominiolegale.comDebiti condominiali ? Chiama ora il Numero Verde: 800 973078
Poteri dei conduttori in assemblea condominiale

Poteri dei conduttori in assemblea condominiale

Esiste un’eccezione alla regola ed è prevista dalla Legge 392/78 qualora si tratti di edificio non in condominio;

Art.10. (Partecipazione del conduttore all’assemblea dei condomini). Il conduttore ha diritto di voto, in luogo del proprietario dell’appartamento locatogli, nelle delibere dell’assemblea condominiale relative alle spese e alle modalità di gestione dei servizi di riscaldamento e di condizionamento d’aria. Egli ha inoltre diritto di intervenire, senza diritto di voto, sulle delibere relative alla modificazione degli altri servizi comuni.
La disciplina di cui al primo comma si applica anche qualora si tratti di edificio non in condominio. In tale ipotesi i conduttori si riuniscono in apposita assemblea convocati dal proprietario dell’edificio o da almeno tre conduttori. Si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni del codice civile sull’assemblea dei condomini.

Per ulteriori informazioni, o per fissare un appuntamento in studio, clicca qui !

Mauro Sasanelli

L'avv Mauro Sasanelli è iscritto all'Albo Avvocati del Foro di Bari.
Chiudi il menu
×
×

Carrello